.........AMARCORD

Pagina 40 di 41 Precedente  1 ... 21 ... 39, 40, 41  Seguente

Andare in basso

ATMOSFERE NATALIZIE

Messaggio  michaelžanthers il 26/12/17, 04:30 am

Le commesse rimirano le esche
nei riflessi abboccano se stesse
sorridono e si fanno un selfie,
si fidanzano col rossetto
messo alla prova su una mano
ove sboccia un cuore alato sanguinante

Le vie piene di trappole piacevoli
farle scattare Ŕ una delizia
e poi a ripensarci c'Ŕ sempre
l'alibi d'imbroglio
seguito da una carezza a conforto
magari era solo questa l'intento
a cui serviva una coreografia

A Natale le buone azioni, fiori
che sbocciano dal letame
e a cancellare il male
basta seguire la cometa
poi il presepe bandito alle iene
e a fingersi amorevoli pastori
si pu˛ sempre comandare
le pecore imitate ogni giorno

Si dispensano auguri boomerang
guai se non tornassero alla fonte
ma con voce suadente si copre l'intento,
Natale Ŕ una favola
a leggerla pu˛ essere aggiustata
comunque nella culla
per tutti una speranza
e mal che vada qualcuno
per alare un sogno si fuma la neve
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

VICOLI MALATI

Messaggio  michaelžanthers il 26/12/17, 05:54 am

Tanfo di formaggi e tartufi
nei vicoli bonificati da ratti
e suoni di tacchi su vecchi selciati
riquadri di decolli forzati
e tra urti di gobbe sconnesse
s'inzeppa una moneta analfabeta

La muffa
respiri di desideri soppressi
nelle feritoie storie di storia annidata
e lacrime esplose d'occhi suturati

Insegne cadenti
parodie a vecchi sciancati
al gioco d'inciampi d'infanzia
-piccioni e fontane
e pagliuzze sonde d'umori

Cani guardinghi
sornioni all'addito
nervosi al presagio
pisciano a zonzo
firmano il tempo sprecato

Lampioni malati
luci gialle arrostite
danno ombre deformi
spaventano paure adattate
elettrizzano mani
a sfogliare manuali esoterici

La morte fuma la pipa
e tra le nuvolette
gli angeli sventolano
ali bianche alla resa
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SOGNI

Messaggio  michaelžanthers il 03/01/18, 06:15 am

I sogni sono timidi
pargoli viziati della lucida ragione
non amano la luce
vagano per le stelle
oasi a volte troppo affollate
non garantiscono ristoro
ma fioche e discrete
sono la sola sosta per l'infinito
e la notte una badante
lo sa bene che al mattino
ogni anima rivuole
adulta la sua infanzia

La luna una meretrice
capricciosa al compenso
si spoglia delle nuvole
e vende i ladri ai metronotte
che sparano al cielo
fanno secco un sogno attardato
e cade piombo a terra

Di notte a spiare
ci sono i gufi ambulanti
con mercanzie di presagi
appesi a un crocefisso
e qualcuno lo doppia
di vetro con la mano

All'alba
c'Ŕ sempre qualcuno che si perde
e a cercarlo una preghiera boomerang
che ritorna a una fronte sudata
in repulsione a uno specchio
---------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

EPITAFFIO LUANA LA PROSTITUTA

Messaggio  michaelžanthers il 04/01/18, 05:32 am

Io, Luana la prostituta
confessai tutti i mariti del paese
il prete tutte le mogli
entrambi col proprio vangelo
lui esort˛ l'agnello a togliere i peccati
io fui esortata a pecora a provarli
lui li elev˛ al cielo,io sul capo a corna
entrambi col vincolo del segreto
demmo assoluzioni a un prezzo
-Ora entrambi nel museo dei silenzi
sotto gelide lapidi
visitati a cottimo
-alla mia foto
tutti voltano la testa
alla sua fanno un inchino
e fulminei con la mano
una croce trasparente
-Entrambi ci occupammo di anime
io le resi a terra con sinceritÓ umane
lui bugiardo,angeliche le fece volare
-Oh! voi che leggete
lasciate almeno a carnevale
quando le farse sono veritÓ,
un fiore su questi miei sudici resti
------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

EPITAFFIO FRANK IL MECCANICO

Messaggio  michaelžanthers il 06/01/18, 05:19 am

Mi portavano asini sfiancati
e glie li restituivo cavalli alati
ma i fantini erano inadatti

Poi arriv˛ l'elettronica
drog˛ tutte le teste
e non ci capii pi¨ niente
io potevo operare gli organi
ma non guarire i cervelli
il progresso come il vento mi sorpass˛
e io troppo vecchio e stanco a rincorrerlo

Rimasi solo coi miei catorci
e la miseria come ruggine avanz˛
poi un giorno distratto da un bullone
che amava troppo la sua vite
finii schiacciato dal vecchio ponte idraulico
assetato di olio

Ora questa lapide
la radio muta voce della mia anima
e il cipresso indomito
a diffonderla ondeggiando
ma il rombo assordante
distrugge ogni lamento,
giunge in questo cimitero
a fianco alla statale

Corrono, corrono veloci
i fantini spronano,ingiuriano
le bestie ruttano impazzite,
la stupiditÓ divorata e digerita
si posa come rugiada secca
su queste tombe spugnose
e sa che i cervelli orfani
la cercheranno e l'annaffieranno
senza tregua
... con gli occhi
-------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SABATO NOTTE

Messaggio  michaelžanthers il 15/01/18, 01:49 am

Sfrecciano i motori
verso un dove sanno
che non conoscono

Inseguono i fari
tra fumi d'erba
e qualcuno spegne tutto
sul muro del silenzio
tra il rullare di tamburi

Tutti hanno uno scettro
che sollevano nel bar
o nella dispensa della luna

I gatti al sorteggio
tra guizzi e incertezze
in azzardo,stirati
voleranno all'alba coi corvi

Qualche cane
gioca a pallone con un riccio
che finisce nella porta
disegnata da un copertone

La notte,coperta
bucata da sigarette
e sputi a pezze del danno
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITORNO

Messaggio  michaelžanthers il 19/01/18, 04:58 am

Torn˛ in inverno,
sotto al cappello
bavero e sciarpa
carezzavano le vene indurite
bastonate dal freddo

Con passo veloce
croccante al gelo
e un ricordo indurito
che stridulo frenava

Poi guard˛ la finestra
ove Lei un tempo s'affacciava
ormai porta di un frigorifero
ove gli anni congelati
razziati dal tempo
e sul davanzale un passero arruffato
cantava il furto

Per un attimo
rivide la sua bionda chioma
ma in realtÓ l'inganno
di una goccia dorata
sgorgata dal nulla
forse da un pensiero,
penzola al sopracciglia
punta da un ago di sole
scossa dal vento gelido

Si dilegu˛ tra passanti senza meta
e di quel posto giur˛
di scordare persino il nome

Il fischio del treno
lo divor˛ nell'infinito
e l'abbaiare di un cane
monito a non tornare
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

AUSCHWITZ

Messaggio  michaelžanthers il 27/01/18, 03:10 am

Senza identitÓ
lacrime al frantoio
divorate dagli occhi
vanno fumo al cielo
sparate da ciminiere

Valigie di solo andata
piene del rumore
del fischio di partenza
aspettano una mano
che torni dall'ossario

Nero quaderno
cortile di fango
con segnalibro
di filo spinato
saturo di numeri accatastati
farfugliati a oltranza
dalla vergognosa storia

Una conca nella terra
una ruspa
una croce di vetro
i fortunati
tutto qui il modesto funerale
di Dio
alle carcasse

Il ricordo
lavato dalla pioggia
addolcito dall'erba
disegnata a coda
tagliata da un'ascia
e stesa su una foto
gialla insidiata
ancora
da menzogne

Anime
combustibile di treni
su binari dell'umanitÓ
verso il capolinea degli occhi

Denti,valigie e stracci
testimoni narranti
-------------------------
Da : Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

CARNEVALE

Messaggio  michaelžanthers il 30/01/18, 01:45 am

A carnevale
i bambini diventano eroi
gli adulti pagliacci
a deridere veritÓ
che mai hanno avuto il coraggio di dire

Angeli e demoni
si scambiano i ruoli
e nella parte completano l'anima

Gli amanti tradiscono due volte
una col volto e l'altra con la maschera

I coriandoli sogni segreti
prima volano
poi alcuni s'incollano ai piedi
altri a terra, lapidi
con epitaffi interrotti

Carnevale
il due novembre dei falsi
nascosti per tutto l'anno
dietro mimiche,
vere maschere
che in questo periodo
dismesse seriamente per scherzo
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

VIALE D'INVERNO

Messaggio  michaelžanthers il 02/02/18, 07:12 am

Nel freddo che fa danzare i denti
e irride i lampioni
sul viale di vetro
bussa a se stesso
il bastone di un povero
che illude di portare
al podio i piedi impacchettati
con plastica occhialuta

A molla gli arti di un passero
croccanti al salto
e assenso al vuoto col becco
a ingoiare briciola immaginata,
s'invola stanco
verso indomita speranza

Siede il tempo col berretto di nuvole
sulla vecchia panchina di ferro
aspetta l'inchino del sole
per alzarsi e contare i respiri
con incolmabili ritardi
sulle falcate mutevoli del cuore
-------------------------------------------
Da: Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

ARIDITA'

Messaggio  michaelžanthers il 11/02/18, 06:16 am

Arida la vita a volte
secca ogni gioia
e l'anima sterpaglia
dove covano i ricordi
e il dolore un fiammifero
sfregato sulle ferite dal cuore,
scintille i pensieri
incendiano l'erba morta
e rimane solo cenere
-Fumo e scoppiettio
incenso e omelia
all'indifferenza
-------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

L'OMBRELLO

Messaggio  michaelžanthers il 15/02/18, 06:14 am

Una volta l'ombrello
era un piccolo tetto ambulante
e ospitarvi sotto qualcuno
era motivo di soddisfazione
e di piacevole conversazione
se non addirittura un onore

Oggi piove
ma l'ombrellaio non vende
ognuno s'arrangia
chi porta a tegola un giornale
chi a berretto una busta di plastica
chi semplicemente corre veloce
chi rasenta i muri sotto un corncione

Solo i vecchi hanno l'ombrello
per poterlo poi girare a bastone
ma c'Ŕ anche qualche statale
disertore al lavoro, lo calca in testa
ad arte obliquo a taglio di sguardo
per non farsi riconoscere

Qualche timido innamorato
lo usa a sipario impreciso
per spiare il suo amore
e come sempre incauto all'incanto
si svela suscitando ilaritÓ

Per i bambini una specie d'aquilone
zavorrato da moniti adulti
e aspettano ansiosi alibi il vento
per farlo coi sogni volare
-----------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

TANTA GENTE LA SERA

Messaggio  michaelžanthers il 25/02/18, 05:11 am

Tanta gente
non ha nulla da perdere e da trovare
la sera esce e non sa dove andare
guarda vetrine piangere miserie
ed Ŕ contenta sente dolore alleato

Le insegne ormai hanno poco da dire
le esche sono finite e le poche rimaste
pentite gridano allerte

In fila, nel loro carapace
tartarughe veloci, rombano e fumano
frustano ricci con aculei spuntati
sotto i portici nei loro cappotti

Gendarmi del buio i lampioni
chi dorme,chi veglia curvo
il proprio destino
chi intermittente protesta al progresso

Ogni tanto,urla schiamazzi
e risate a caccia di riferimenti
poi qualcuno gioca con palloni
deformi, di vetro e non di rado
si rompono a un colpo di testa
e sangue e alcol ultimo cocktail d'addio

Parodie alle stelle
sigarette e copertoni che bruciano
tra sgommate e stridii di freni,
saluti che hanno perso parole
sputate col fumo,rubate dal buio
--------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

NEVE

Messaggio  michaelžanthers il 01/03/18, 03:29 am

Farina dei poveri
scende dal cielo
mandata dal Diavolo

Si lamentano i panificatori
fatica l'inferno
a cuocere il pane

Il pettirosso,infreddolito
ha un carbone sul petto
ma non cuoce nemmeno
una briciola

Angeli imbiancati
accecati,inzaccherati
ritornano fantasmi
al Supremo
----------------------
Da.Vetriolo
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SOMALIA

Messaggio  michaelžanthers il 20/03/18, 06:23 am

La morte gioca a dadi
con le mosche
e la carne litiga
con le ossa

Danzano i Kalashnikov,
bersagliano le note
di una litania
orfana di denti

Una lente
cerca tra la sabbia
creduta farina
la gobba di un cammello
che mastica sale

Dirimpettai
un minareto e una chiesa
si parlano tramite un agnello
in andirivieni vola
sul dorso di un corvo

Un bambino
addita una traveggola
e due oasi negli occhi
zampillano argento

A bagnomaria
le speranze cucinate dal sole
e conservate nella dispensa
del vento
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GLI OMBRELLI

Messaggio  michaelžanthers il 24/03/18, 01:17 am

Gli ombrelli
a volte si credono aquiloni
forzano una mano
e vanno col vento
poi questo traditore rallenta
e finiscono sui rovi
e fanno da bandiere a pi¨ intenti
chi per un merlo
chi per un pettirosso
e chi per un canarino
che osserva da una gabbia

Gli ombrelli sono come i pensieri
prima o poi scappano
e diventano parole
spesso poco gentili

Gli ombrelli
sono cupole e noi sotto
ci crediamo Santi ambulanti
e ci nascondiamo al cielo
che disapprova il percorso

Gli ombrelli s'innamorano
e nei vicoli stretti
timidi provano di baciarsi
e qualche volte s'arrabbiano
con occhi indiscreti
che tentano di chiudere
---------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

PROGRESSO

Messaggio  michaelžanthers il 25/03/18, 05:08 am

Il progresso Ŕ inarrestabile
il lavoro Ŕ troppo per pochi
e niente per tanti che lo cercano per rifiutarlo,
tutti votano il passato nel futuro
per lamentarsi nel presente

Nelle campagne desolate
non c'Ŕ pi¨ l'allodola
le sue aureole ereditate dai corvi
il canto dalla televisione
il nido da una bottiglia vuota

I contadini spandono concimi
ceci del diavolo a punire
la miseria inginocchiata

La gente si parla coi motori
e con pezzi di specchio che non riflettono,
domande e risposte sono identiche
e tanti le scrivono per leggerle senza pensare
magari solo per interloquire
di spalle con se stessi

Sui tetti,padelle senza fuoco
col calore degli insulti
friggono metalliche voci
e le servono ai fossi nei divani

Incenso ovunque
e omelie ad alibi del destino
e le bombe áa diffonderle
pi¨ veloci nelle orecchie
in un mondo a parte con le cuffie

Un tarÓssaco fiorito nelle crepe dell'asfalto
a ricordare che la natura vince sempre,
con due foglie fa le corna
a scarpe senza padrone
e a copertoni sfuggiti ai cervelli
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

STRADE

Messaggio  michaelžanthers il 01/04/18, 04:35 am

Le strade fossi allineati
l'asfalto pelle col morbillo
e qua e lÓ cerotti neri pressati
da chirurghi arancioni
mentre ai lati alberi spennati dai rumori
con rami secchi impallinati da fucili

Nelle macchine assensi a se stessi
e al parabrezza che inanella
inchini al sole e a chi capita
e qualcuno da campagna arlecchino
in risposta simula addii con la mano

Quando piove i copertoni
benedicono vestiti e ricevono bestemmie
o parentesi a dita in espansione
o ancor peggio invettive a nomi
scritti da parecchio sui calendari

Cartelli a indicare percorsi boomerang
alcuni cadenti e arrugginiti come a dire
perdersi Ŕ normale in ogni viaggio
prima della meta trova te stesso
prega la tua colpa che hai assegnato ad altri

Strade,vene nere intasate
a volte il sangue tracima o ritorna indietro
o semplicemente s'adagia a specchio
in una buca ove si rimira il cielo
------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

STRANEZZE A PRIMAVERA

Messaggio  michaelžanthers il 06/04/18, 04:56 am

Lo scoiattolo appena svegliato
non ricorda la nocciola nascosta
e la ghiandaia che l'ha rubata
chiede cospicuo riscatto
..che il roditore rompa il guscio
e divida il frutto a metÓ

Un picchio martella un tronco
e i condomini gli fanno causa
il tasso il loro avvocato,
la parcella un nido con uova

Il contadino con la fune
ruota la puleggia della motozappa
e questa sbuffa soltanto
non accenna a ruggire
e lui dice ingrata per l'olio
che ogni volta ti ho cambiato in anticipo
poi coi piedi pesta il berretto
e maledice il vino giÓ aceto á

L'acerba fanciulla sente fremiti al seno
e a rassicurarlo con mani tremanti
il sangue accelera e sosta agli zigomi
e a un limpido ruscello il rimiro
e a bagnarlo a farlo scappare
a vene nascoste

Raglia l'asino appena lustrato
alla corteccia di un tronco
incide il suo nuovo CD
dal titolo..basta paglia
Ŕ l'ora del fieno e leccornie

Strani versi dei gatti
giocano a cowboy
a domare selvaggi impeti
e spesso scalciati applaudono
con zampe al cielo la perseveranza
--------------------------------------------
Da:Vite Tremule
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

TUTTO CAMBIA

Messaggio  michaelžanthers il 20/04/18, 04:17 am

Tutto cambia a primavera
il sangue istiga copule
e redenzioni degli alberi
si ravviva il muschio
sui cuori di pietra
che non cambiano ai volti
il malvagio

Convegno di nuvole clandestine
esacerbate dallo sfratto
a volte lanciano pietre
o piangono a dirotto
e alla fine tacite salutano
con addii di ricatto

Nel cielo gli uccelli croci volanti
ognuna per una lettera
di una preghiera d'esortazione
che a terra la morte non sia gioco

I profumi dei fiori
adescano insetti e nasi
stanchi al tanfo
del macero di anime
esortate a germogliare
alla nuova luce

I bambini cambiano i denti al sorriso
da adattare ai nuovi raggiri degli adulti
e allo stupore per capriole
che sembravano impossibili
----------------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FOLLIE

Messaggio  michaelžanthers il 22/04/18, 05:17 am

La notte resetta la mente
e alcune follie cacciate a malo modo
vagano e non trovano caos
fitto bosco dove nascondersi
e senza difese belve braccate,impaurite
pronte a tutto anche a uccidere
e poi a renderle pi¨ feroci
anche le stelle e la luna
a illuminarle nell'inquieto vagare

Le follie,carburante dell'anima
bruciano e i pensieri a raffreddarle
e spesso combusti anche loro
squarciano il cervello
e l'unica ragione dissolversi

Le follie, esche necessarie
a tirarle serve a misurarsi l'esistenza
a togliere il tempo dal putrido stagno
e trascinarlo nell'acqua corrente
che mai torna indietro

Le follie,scarti della vita
a saperle riciclare nella pace il segreto
altrimenti tossiche esalano ogni gioia
e il traguardo del cuore
Ŕ un capolinea a cottimo
---------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GUARD RAIL

Messaggio  michaelžanthers il 27/04/18, 04:09 am

I corvi appollaiati
a veglia di presagi sui guard rail
attendono brioches
appena addentate e lanciate
dal finestrino da bambini viziati, annoiati

Binari a fiori di plastica
annaffiati da madri
che parlano col silenzio
a cui danno un volto
frustato dal rombo dei motori

Guard rail
fioriere con fiori
che non conoscono stagioni
e il dolore si prende il nettare immaginato
in cambio del pianto che l'annaffia

Linee di zinco
tracciate per l'infinito
e stracolme di punti a capolinea
ognuno a sosta di croce trasparente
disegnata da una mano
e piantata su cumulo
di inchini e mugugni
dal nome preghiere
-----------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

INSONNIA

Messaggio  michaelžanthers il 30/04/18, 05:07 am

Per riuscire a dormire
inizi˛ a contare le pecore
ma nella conta ci finý
anche il montone
e siccome ha le corna
Morfeo bocci˛ il sonno
e per punizione
disse di contare queste
anche degli umani

Non si scoraggi˛
e si mise a contarle
ma poi s'accorse
portate da entrambi i sessi
inoltre che erano a miliardi
e ci volevano anni

Nello sconforto
i pensieri nervosi
si dileguarono
e le palpebre s'adagiarono
dolcemente sugli occhi
che chiusero alla luce
e aprirono ai sogni

Triste fu il risveglio
quando s'accorse allo specchio
d'avere in testa sinuosi palchi
d'aspetto cervide
-------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

NOTTAMBULI

Messaggio  michaelžanthers il 09/05/18, 05:40 am

C'Ŕ chi scola l'ultima bottiglia
e barcamenandosi la poggia nella feritoia di un muro
poi con una sigaretta si fa una stella a uso e consumo
la interroga,la consuma, la ravviva con pensieri malsani
e se non risponde la getta al diniego di una scarpa

La volpe studia come scansarsi dalle macchine
e a volte legge un libro sbagliato
e i copertoni la stipano al domani dei corvi
o l'appendono al naso pinzato di un netturbino

Sputano fumo le prostitute all'omelia dei sensi
troppi amori morenti spergiurano ravvedimenti
e i tacchi a spillo confermano che tutto Ŕ precario
mentre il compenso Ŕ a umore di luna
coperta e scoperta dietro veli di nuvole
a volte stracciate da sbuffi d'attesa
e vento mosso da schiaffi mimati
o da gonne al saluto di idilli

Stridii di freni redarguiscono motori assetati
stanchi di portare a spasso sogni
che in certe teste non ci vogliono stare
troppe vuote non hanno appigli al concreto

Diamanti in cerca di cuori con palpiti al bello
sono occhi di gatti,brillanti s'incrociano
al rimando breve di furti d'amplessi
e miagolii frustanti irritano cani randagi
e ricordi di vecchi restii al presente
percepiti condanna del tempo sciupato

La notte Ŕ il dorso del giorno
e ognuno a sparlare,pugnalare alle spalle
per poi smentire tutto all'abbraccio dell'alba
oppure solo a dire non ho testimoni ma non c'ero
sono senza colpe alla luce del sole

Fiaccole senza padroni, i lampioni
in onore di anime vaganti che hanno perso la pace
in proteste a esser recluse tra quattro mura
ove il soffitto coperchio a ogni volo di fantasia
--------------------------------------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

UNA PARENTESI IN CIELO

Messaggio  michaelžanthers il 21/05/18, 04:20 am



Una parentesi aperta ai sogni
l'altra a chiudere Ŕ caduta nel mare
un pescatore tenta di riportarla in cielo
con una bottiglia di vino
poi la vede in alto falce dorata
per tagliare il nero destino
o spronare angeli stanchi
messaggeri appollaiati sulle stelle

Passeggia la luna
sul campanile si ferma a berretto
e getta un'ombra su un cane che piscia
impaurito abbaia a rumori sinistri
allerta un cuore con un'ala spezzata
adombra un'ernia chiodo del tempo

Sul fiume una lama di luce
punge bisbiglii al silenzio
danza a vegliare addii segreti
omisero promesse al ritorno
lasciarono dubbi alla pace
e qualche rosa a incitare una croce

La luna,netturbino dei sogni
maceri li smaltisce alle stelle
fa un compostaggio
per concimare speranze
pi¨ a portata di mano
a terra agli umani

Sulla tovaglia nera
mangia di tutto
ingrasserÓ come sempre
partorirÓ oroscopi ai nasi
lascerÓ la placenta al dolore
uno stradario ai contadini
per trovare il numero esatto
ai mistici calendari dei campi
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
avatar
michaelžanthers

Messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 07.06.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: .........AMARCORD

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 40 di 41 Precedente  1 ... 21 ... 39, 40, 41  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum