.........AMARCORD

Pagina 4 di 38 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 21 ... 38  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LETTI CASUALI

Messaggio  michael§anthers il 12/11/10, 04:22 am

In vita i miei morti
furono amo ed esca
del destino nevrotico,
li chiamò li sorteggiò li spedì
vagarono foglie in tosse di vento
sempre col cuore atterrito da miserie rapaci
vissero aggrappati a code in minaccia
di pennellarsi nel fango
-Bizzarri agli occhi i respiri
vedette di sciagure e rimedi
piloti di cuori senza tracciati
-Ora dormono in letti di marmo
distanti con ognuno una scritta
appena più lunga dei nomi
confinati da numeri di lotterie fallite,
hanno alle porte murate una foto a cartello
....non disturbare.....
negli occhi c’è ancora allerta al precario
-Al posarsi d’un fiore sparisce il dolore
s’accende sorpresa,rivede trappole
benevolenze recitate di ieri
-Tutt’immobile in quest’albergo sequestro
dove s’ignora compagnia d’ospiti
impegnati a rielaborare distacchi
-Non ci saranno più discorsi di cene
siamo ormai noi pasti,chi a tavola
chi prenotato dal tempo affamato
e una tovaglia di neve in comune
l’appartenerci silenzioso che nessuno vedrà
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com




avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

COMPAGNIA

Messaggio  michael§anthers il 12/11/10, 06:42 am

Non esiste solitudine
il cuore e i respiri,oscuri
non ci lasciano mai soli
sono portatori in spedizioni senza tregua
nei sentieri impervi dei pensieri
specie quelli speranzosi nei deserti d’anima
ove gli occhi confondono oasi e miraggi

Paura e dolore
spesso ci vengono a trovare
magari senz’avvertire
chiedono ospitalità
organizzano cupe riflessioni
e non se ne vogliono più andare

Gli amici, in identica sorte
aiutano a girare la ruota del tempo
impantanata nella noia
e se un entusiasmo li pervade
mettono le ali,dal cielo ci salutano

L’amore, giocattolo in vetrina
bello nella smania d’averlo
per passare il giorno dopo a sorpresa
di novità d’esposizione successiva

Un nome,un mistero
che qualcuno chiama Dio
parla senza voce e non risponde
e noi testardi a interrogarlo,
forse in questo tentato dialogo inanimato
facciamo sincera compagnia a noi stessi
nell'intima coscienza
------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

DAVANTI AL BAR

Messaggio  michael§anthers il 15/11/10, 03:52 am

E’giornata scialba
non ho voglia di far niente,
un cameriere mi porge
un aperitivo chimico
-Osservo poco lontano
un mangiatore di fuoco,
prepara la bottiglia di benzina
e prende le misure,intorno
a un gruppo di persone
che agitano i colli
come pioppi al vento
-A due tavoli più in là
c’è la moglie del dottore
seno scoperto,cuore ostrica morta
in un mare di petrolio,
scambia due parole col ragionier Cipolla
occhiali fondo di bottiglia
e barba a foresta sottratta a incendio,
sorriso da documento d’espatrio
-Questi quadri di figure incompiute
mi fanno sentire un naufrago
a cui sfugge ultimo appiglio
e allora provo a canticchiare
una canzone che non mi viene
la bocca è valvola di sfiato
d’un vecchio organetto che manda fuori tempo
avvinazzati contadini danzanti sull’aia
-All’improvviso un venticello
scuote pollini di pioppi,farfalle
in tempesta di sabbia,allora mi agito
e sento un corvo strapparmi brandelli di pelle,
è il ricordo di te Sara che passa dall’anima
alla carne
------------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

GENNAIO

Messaggio  michael§anthers il 15/11/10, 03:53 am

Gelo
nella notte
paralizza smorfie
di lampioni,
avvolge respiri
argentei su speranze orme
verso rintani
di zombie
in gennaio

Abbracci
lucchettati allacci
chiamati amori
sommano tremori
mentre sanguinante
ombra d'aria nera
il figlio che venne
dall'infinito
a ridar luce con parabole,
sconfitto
prosegue a piedi nudi
millenaria fuga

A illusorio prezzo
s'offrono al destino
reclamizzano silenzio
prototipe vite
di matite in incubi

Fendente nel vitreo buio
urlo di vergine
sigilla piacere
sdogana virtù
in ambìto calcolo
di sensi da sommare
a proseguo
del sicario domani

Inutili barlumi
di lontane stelle
a sciogliere
marmorei muri
tra arrugginiti corpi
in repulsioni
occultate al giudizio
falco

Su croccante neve
arabesche scie
d'ingenue anime stecchite
leccornie a fauci
d'anni sciacalli
----------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

MAGNACCIA

Messaggio  michael§anthers il 18/11/10, 05:21 am

Cappio al collo
tirato dagli inferi
per andare incontro alla carne
cucinata alle fiamme
di un copertone

Per chi vende e chi compra
senza cuore e ha perso lo sguardo al cielo
le uniche stelle sono dei falò di gomma
che riscaldano parole
al buio e hanno smarrito l'anima
tra il rombo dei motori

Gli occhi sono fulmini
accesi in assaggio a un sogno
che poi è sempre quello
portare alle mura
indenne la carcassa

La bestia feroce
con una pacca timbra il culo
a simulare un offerta ai saldi
tastare la durezza
quando può ancora rendere
.. non vuol vedere pianti
corrosivi al trucco per le rughe
e scoraggiare l'acquirente
screditare il mercante
magari complice anche un
sbirciar di luna a levare
un ombra su quel taglio di lametta

Eppure hanno il coraggio
di pregare anche loro
la donna per durare
il magnaccia per l'incasso
lo dimostra la coreografia
il bastardo con un crocifisso d'oro
la donna un Santino
incauto che si attacca
allo specchietto per riconoscersi
dopo la sicura sconfitta di battaglia

Mi viene solo un pensiero
quel doganiere di carne
avrà per un momento
mai notato che le sue vacche
al pascolo dei fari
hanno umane sembianze
somiglianti alla madre
o forse nella ferocia innata
di uscire libero per i danni
dopo il parto
mai la riconobbe?...
------------------------------------
Da:Vetriolo
www. santhers. com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

VECCHIA QUERCIA

Messaggio  michael§anthers il 19/11/10, 03:50 am

VECCHIA QUERCIA
Aggrappata su ernia di terra tumefatta
maestosa dominava la valle una vecchia quercia,
corteccia a pelle di coccodrillo ferito,
tronco come obeso che ritrae a stretta di cinghia
pancia allo specchio
-I lunghi rami muschiati, dalla cima che sfidava il cielo
s’inarcavano al suolo,obbligando inchini
a chi s’addentrava in abbraccio di frescura
cupa mai doma al sole incarognito di mezzogiorno
-A primavera,diveniva condominio affollato d’animali,
festanti in svariati canti ritmati da salti
e batter d’ali,allerta di gatti e bimbi
che percepivano la fine del rigore d’inverno
e l’apertura a giochi vagabondi,di libertà
mentre per gli anziani era biblioteca e con mano
a taglio di fronte archiviavano nelle gemme un altro anno
-Ne aveva contati di secoli la vecchia quercia
e chissà quanti umori di esseri catapultati al mondo
senza che l’avessero chiesto e delusi
del gioco baro della vita, costretti al dovere
d’andare fino in fondo,sapendo che il traguardo
era severa punizione ma lei sempre pronta a confortare
tutti con la sua ombra,oppure con fruscìo a incoraggiare
timidi amori inceppati a far partire il primo bacio
-Ne Aveva sfidate di tempeste e fulmini
dei quali portava fiera indelebili segni,
era stata rifugio e aeroporto di partenze di migranti
e quanti arrivederci, croci al cielo divenuti addii
-Un giorno sentii una motosega e poco dopo enorme tonfo,
morì l’ultimo testimone d’infinite storie mai dette
------------------------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

VITA DI PAESE

Messaggio  michael§anthers il 20/11/10, 03:59 am

Virgola di sottile filo
in avanzo a dita di mano
al tremolìo d'età
che insegue cruna d'ago
di tanto in tanto
una macchina sale le curve
fino a un selciato liscio
che la porge sorpresa alla piazza
custodita da due bar
ove fuori ai tavolini
bontemponi ammalati di sbadigli
si giocano la noia
intervallata da qualche pausa
annunciata da rumorìo di tacchi
di baldanzosa donzella
subito trafitta da sguardi
e tesa a ricomporre scioltezze
esser refrattaria a sussurri
carichi arroventati
d'abitudini sofferenti

Il lamento di una campana
volta a scrollarsi l'ossido del tempo
fa da gong a fermare gli aperitivi
tra lo sfumacchiare in vortice
dei comignoli che corteggiano in delizie
narici secche
a sorreggere la punta dei nasi
a un sogno

Nel ripasso delle idee
cullate da un pisolino
si fa ponte il pomeriggio
allo spettacolo serale
fuori conto di repliche

I giorni..felici
di lavorare per gli anni
portano silenzioso il conto
con dei solchi...sulla pelle
---------------------------------
da:Vetriolo
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LAMENTO IN GENNAIO

Messaggio  michael§anthers il 22/11/10, 04:03 am

Cadono foglie e capelli
tremano scheletri e denti
inzuccherati al mattino
replicante a occhi vagiti

Micce d’amori al distacco,
i crisantemi presagi a funesto
diventano fiori solo quando recisi
per doni di veglia a dormienti

L’affetto esplode agli addii
tenta di sposare sangue caldo
con grumi freddi alchimie alla terra
esperimenti al dolore

Vagano al cielo zuppe di implori
mendiche ad afferri di mani,
son nuvole dice qualcuno
se le buca un bastone,aureole
a dimenticanze auspicate

Per ogni domani,ci sono foto
di album al rimando di sfoglio,
ogni pianta s’eleva dal seme se muore
così i ricordi fortificano
sopra vite consegnate all’oblio

Gennaio,asso di giostra eccentrica
a ogni giro in premio a un solo giostrante
una coda di volpe e quando già presa
nasi restanti fiutano slanci a seguire
e anime timer a sperare proficuo rilancio
--------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

OLTRE

Messaggio  michael§anthers il 24/11/10, 06:48 am

Dove il cielo copula con la terra,
l’orizzonte,recinto mentale
a valicarlo ci s’illude
di cambiare vita in variato scenario
ma è oltre incollato in identico bacio
che si sposta inseguito da stesso inconscio

Gli uccelli migratori
ritornano al vecchio nido
così i sogni sempre alla mente

Amore t’ho cercata in somiglianze
sempre nello stesso errore
i ricordi sono cani
riconoscono il padrone mascherato
e svelano al pubblico la farsa

Il cervello è spirale d’orologio
molleggia sempre intorno all’asse
corre dietro al tempo in involucro statico
così io a vagare in ogni posto
con anima ferma su oscuro male
a illudermi di nuova luce
------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

EFFIGI ITALICHE

Messaggio  michael§anthers il 25/11/10, 06:06 am

Un asino in affanni,bocciato dall'Unesco
in salita tira il vecchio carro
con sopra tre cavalli da parate

Un operaio di quinto livello,anello al dito
e pezze a pararsi spalle,scava un fosso elicoidale
visionato da dieci capi in livrea,selezionati
in regolare concorso ministeriale
mentre l’ispettore governativo
compiaciuto scrive... procede bene
ci vuole premio produzione ai controllori

In una famiglia,quattro persone
sette stipendi FIAT
compresi quelli di cane,gatto e canarino,
in un’altra di cinque bocche,solo mezzo
l’unico che lavora è sem'invalido cassintegrato

All’asilo del mulino bianco
bambini firmati, rubano merende
e poi chiedono alla maestra
incidente probatorio,patteggiamento
altrimenti induldo dai genitori

Avetrana non è saluto Romano
ma deliziatorio,lucrante quiz su plastico
d’avvocati, giornalisti, criminologi
su fughe cronometrate di Diabolik
e se Eva tradita lo smaschererà

Su riviste letterarie si parla d’amori
che hanno sfidato tempo e storia,
celebrati su aereo ad alta quota
durati oltre un mese di trentuno giorni
sorprendendo persino rigorosi preti

L'oroscopo dice..ci sarà un eclisse
e alcuni Impiegati Regionali
balbuzienti alla sorpresa..oro-scopo
chiedono la durata per poter uscire
inosservati dall'albergo della croce rossa

Poesia è miele su ozio
o gioco di parole a incentivare digestione
e se fa riflettere va sterminata
------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

TAGLIA PER UN AMORE AI LAMENTI

Messaggio  michael§anthers il 26/11/10, 06:25 am

A raffiche di fiato sprecato
spero torni leggero un sollievo
in risparmio al compenso
di taglia ai lamenti
su copia del viso che ho dentro

Oh! litanie lontane
portatelo quì quest'amore
come Cristo a Pilato
e del sangue voglio solo una goccia
per ogni passo sprecato
sulle orme dell'odio
c'è una taglia per ognuno
che solleva in coppe di mani
il pianto di brina che eiacula
dolore all'assenza ogni notte

Ridate questo mio nettare ai sensi
scavate due fiumi alle fosse sul viso
per i riflessi del cielo che ho perso
dirò una preghiera a ogni raggio di sole
che accende nel buio al ricordo almeno il rancore,
darò un bacio a ogni stella
che offusca la fuga in inciampo
a ostacolare quel ladro allo smercio di cuore
che ingenuo aprìi a occhi malvagi

C'è ancora una taglia
con le mie speranze in omaggio
a ogni imploro strappato di bocca
a chi dell'anima mia il letto dei vizi s'è fatto

Amore p....na
spendi bene il mio cuore
dallo a cani affamati
torna sola a me preda sofferta
ho già pagato altro prezzo
agli artigli del tempo sprecato,
trenta danari al compianto
per impiccare nell'anima un amore tradito
..nessuno dopo la vendetta avrà grazia dal cielo
per scrivere dentro ormai tardi...il perdono
------------------------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SINTONIE INTERROTTE

Messaggio  michael§anthers il 27/11/10, 04:58 am

Aggrappato alla lancetta d’orologio
del vecchio campanile,un grillo
si diverte a far parte del tempo che scorre

Una cinciallegra lo vede e si tuffa
per farne prelibato boccone
e appena si posa a meno un quarto
la lancetta rotola veloce sulle sei
e il pennuto e l’insetto scivolano
in umori diversi riprendono il volo

Un vecchio guarda l’orario,fuma,tossisce
dice questo tempo va contromano
si liscia il viso per verificare
s’è sparita una ruga

Il prete aspetta il rintocco
del quarto d’ora finito
per cucinare spaghetti
e quando dalla finestra s’affaccia
l’acqua che bolle non benedice l’orario
sussurra…ieri sera qualcuno m’ha visto
prega e strappa in mille pezzi una foto

Poco dopo i rintocchi..din..don..
iniezioni a sorriso e sollievo
dal cielo immediato il perdono
senza aver chiesto fustigazioni al cilicio
--------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

AGRICOLE METAFORE

Messaggio  michael§anthers il 27/11/10, 06:06 am

Estasi e sollievo di maiale
ruzzolante allo spalmar di fango
su rosea pelle a tonificarla
così le tue mani pezze d’arlecchino
alle mille sfumature di sangue
quando mi accarezzano

-Mi sento in libertà di pecora tosata
da maestria in forbice,
toglie in calda estate pesante cappotto
infiniti anfratti di parassiti
e in nuovo candore al sole
quando mi spogli amore

-Dopo abbondante pasto
preludio al pisolino
mette in banca d’orecchio al padrone
conscio del gioco
il cane gli abbaia a raffica
così le mie metafore prima di salutarti

-Ospita cuculo al nido l’allodola
sacrifica uova propria,
il sogno d’ognuno elevarsi in metamorfosi
dell’altro, grandezza e canto
e noi lo stesso all’anima,
tu ad assorbire la mia poesia
anestetica a insulti di strada
e io la tua fredda mercantica scaltrezza
scudo al mondo
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

OPPOSTO

Messaggio  michael§anthers il 28/11/10, 05:48 am

Il perbenismo dei bigotti
protetto da libri
che dicono ben altro

Non voltar faccia
uccidi il tuo sogghigno
e trasformalo umano sorriso
anche quando tuo fratello
puzza e discosta dal legame
di sangue che tu osi definire
BLU

Non c'è traccia di questo colore
nei fiumi della storia
in sorgenti di vite
che attingono da vene
spezzate al sole da fatiche
per la terra assetata
che tu osi in mira di lucro
definire amata PATRIA

Se senti bestemmiare
non limitarti solo con mano
a toccare i quattro punti
del tuo corpo
in omaggio a chi per l'uguaglianza
è morto inchiodato ad una croce
e chiediti perchè
a te parola non gradita
esplode da una bocca
a sostituire imploro
che non basta

Non limitarti solo come spia
ad additarlo scandalizzato
rivoltando occhi al cielo
ma tieni anche conto dei tuoi agi
coltivati su pelle sporca altrui,
giustificati con messe d'omaggio
e preghiere di riserva
che solo tu puoi permetterti

Sono sicuro
DIO o chi per lui perdona una bestemmia
che viene dal cuore dolorante
e non una messa di finzioni
----------------------------
Da: Voci Scomode
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CILICIO 1 e 2

Messaggio  michael§anthers il 28/11/10, 06:25 am

CILICIO 1

Pubblicità,
in attesa
del telegiornale,
unico allaccio di civiltà
a verificare con speranza
l'arginare con fede alle stolture
del mondo sfuggite al rigore
del gran Dio Paziente
-Aspettano tutti seduti
mummificati in sguardi d'imploro
intorno al priore
in postura di pastore a riposo
contento del gregge
-Spot su costumi da bagno
indossati da fotomodelle
-Appena cinque minuti dopo
la TV parla a mura sudate,
echeggiano nei corridoi
arrugginiti da silenzi repressi
sibilii di cilici bagnati evasi da celle
per autoflagellarsi
su schiene sanguinanti
in disegni di croci
..Aaaa.alleluia nell'aria elettrica,
intermezzo a litanie
in sottofondo all'espio di peccati,
escono da bocche contorte
di coloro che mai divagano
da informazioni mai sufficienti
afferrate da testi sacri
-Da un crocefisso Gesù
compiaciuto rasserenato sussurra
...non bisognava andare
oltre voce di semplice radio
........amen........
-------------------------------------------
Da:Pietre e Utopie
CILICIO 2

Mano destra d’assoluzioni
succuba operaia a parti intime
e l’altra a round alternati fuori tema,
in dorso ad asciugare sudore grondante
e poi in presa dura
a lancio di frusta a schiena
-Occhi roteanti strabici
frenanti al cielo canonico
a scusare impiccagione d’abito talare
fantasma scheletro attaccapanni
-Notti insonni di pastori neri
assaliti da carni roventi,inquieti spiriti
a separare anima e piacere
-Ormoni s’affacciano rossi a pelle
e dipingono paresi
da guarire con bisturi-crocifissi
-Vince selvaggia natura
su etereo di scritture
-----------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

AFORISMA

Messaggio  michael§anthers il 29/11/10, 04:53 am

Nel mondo ci sono tre categorie d’individui
-quelli(rari come mosche bianche)
che vogliono cambiare in meglio il mondo
-quelli che lo preferiscono così com’è
per continuare a lucrare nel marcio
- quelli che da entrambi i casi sperano
in agi,silenziosi,parassitare indisturbati
--------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SENTIERI

Messaggio  michael§anthers il 06/12/10, 03:33 am

Rintocchi di campane
da chiesette di montagna
elettrizzano code
ultimi orpelli ostacoli
a tener socchiusa
la porta dell'estate

Litanie di sermoni
si propagano a voler riscaldare
l'aria che con spine di freddo
pungola viandanti
claudicanti lungo sentieri
dal mistico al precario
biascicando preghiere
appena al labbro
arpionate da ricordi

Lisci ciottoli
ognuno per una storia da saper leggere
s'abbeverano agli sputi
e ridono allo scivolare
di qualche scarpa subito derubata
d'osso rotto sul selciato

Una bestemmia
parola d'ordine per rialzarsi
e ne approfitta un dente a dileguarsi
corrompe con una finestra nera
il sorveglio all'anima
del sogghigno
--------------------------------------
Da:Vite Tremule
www. santhers. com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SCIACALLI

Messaggio  michael§anthers il 06/12/10, 05:35 am

In inverno all’imbrunire
la neve cotica arrostita
e messa in frigorifero,
l’aria stecchiva suoni e parole
il mercurio del termometro
scorza ghiacciata di limone
precipitata in fondo al bicchiere

Un picchio nero
con berretto cardinale,affamato
martellava una corteccia
corazza d’una larva

All’improvviso uno sparo
e cadde l’animale
sasso su cristallo

Pensai,è facile infierire
impietosi su altrui disagi
e mi vennero in mente ladri
quando in sciagure
di terremoti e alluvioni
fanno razzie di lasciti a paure

Chi ha anima sciacallo
ha stesso malvagio agire
su indigenti uomini e animali
--------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ARIA FESTOSA

Messaggio  michael§anthers il 08/12/10, 04:51 am

Profumi d’orti botanici
rinvigoriti da canti sacri
si propagano a valle dai conventi
scuotono apatie di pastori
sereni in viso abbracciano il creato
con l’anima ingrassano pecore
sollevano al cielo agnelli
seppelliscono monete di Giuda

Aria di festa
cuori aquiloni
parole coriandoli
ma c’è sempre una tristezza
fa il giro degli occhi
s’aggrappa a un sorriso
spegne una luce
scava una ruga

Cani e gatti si sposano
per ereditare esuberi
e in unico verso imitano
le voci degli angeli
acrobati sui rami degli alberi

In letargo nei loro cappotti
bimbi firmati si svegliano
minacciano capriole
sui seni di madre
barattano silenzi con additi
che inchiodano passi a vetrine
----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CARCIOFI

Messaggio  michael§anthers il 10/12/10, 01:59 am

Carciofi alla griglia,in barattolo
guardano dal vetro avvocati
maledicono fertili liquami d'oro

Ingegnere, capo disastro ambientale
un topo guida la tua porsche
e tua moglie ha un amante
non sopporta linciaggi al lusso

La galera è dura
ormai Scudo politico pane sbriciolato
lo specchio il solo giudice da corrompere
fatti un rosario dei giorni da scontare
con bolle di sapone

Fuori la primavera è bella
e tu al buio castrato senza pecore
beli su carta scempi adoperati,
indulto il tuo vinile da copiare su CD

Dio muto delle messe finte
t’ha restituito capitale ed interesse,
viso nascosto dietro mani aperte
ultimo traguardo dei tuoi allori

A ogni visita chiederai del sole
per poterlo col dito disegnare al rancio
e ti mancheranno i lacci delle scarpe
e la cinghia per legarlo al soffitto

Intanto fuori qualcuno muore
come insetto su tela di ragno
………bastardo………………
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SOGNO ZOPPO

Messaggio  michael§anthers il 10/12/10, 04:36 am

Sfugge l'amore mio
dal mosaico dei ricordi
assemblati dalla mente confusa,
un nero capello s'impiglia
al dente superstite
nell'ultima morsa al seno
in fiamme al tatto

La vedo andare via
con la bilancia nelle mani
pesa il dolore e quello che le ho dato
e dice amore mio
hai avuto timore di sorridere
per paura di perdermi
e io ho finto bene
con le ali spezzate,
c'era troppa disparità
tra chi costruisce un sogno a terra
e chi viene dalle nuvole
a cercare un punto fermo

Raccolgo gli occhi tristi
che fanno ombre deformi
sui muri abbattiti da bramosie
e dico maledetto
è arbitro imparziale questo vino
doveva coprire il pianto con le ali
ma ha preso la via breve del dolore

Una mano sospesa
comandata da volto indefinito
scrive nella nebbia è l'ora di pagare
l'ozio del cuore su cui ti sei adagiato
era da troppo tempo
che coltivavi una carcassa sconosciuta
con la sola anima,
è inutile far finta ch'io ritorni
in un posto dove non sono mai stata
e che tu chiamavi .... amore.....

Mi sveglia l'eco d'un rumore
è il treno dell'ultimo sogno
che forse per rispetto all'imbroglio
ha preferito dileguarsi sulla terra
lontano dalla via del cielo
o solo zoppo....non poteva mai volare...
------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

GLI OCCHIALI

Messaggio  michael§anthers il 12/12/10, 02:07 am

A vent'anni
incominciò a vedere la realtà offuscata
-Davanti al medico che gli ordinò un paio d'occhiali
rimase sgomento
-Quei vetri spessi sugli occhi
gli rivelarono una freddezza del mondo
e quando se li toglieva
la nebbia di un sogno che mai partiva
-Il responso popolare
fu...l'esagerata masturbazione
che aveva consumato le vitamine migliori
indispensabili alla manutenzione
di quelle finestre sul mondo
aperto verso un punto fisso..le donne
poco cercate e incluse soltanto nell'immaginazione
-Due manette ai polsi gli esperti gli consigliarono
ma il fisico costretto ad alcune immobilità
dopo alcune mattine nè risentì
-Scartando altri consiglieri prodigati
al suo problema trovò semplice la genialità
di cercare una donna vera
che lo aiutasse a gestire con razionalità gli impulsi
-Con l'impegno e la determinazione nell'intento
a breve tempo riuscì
-Allenato coi sogni e la fantasia
deludenti furono le prestazioni
almeno così lui pensò
non avendo esperienze si affidò ai paragoni
di racconti gonfiati
-La storia finì male
il racconto è la sintesi di una foto sul giornale
con due mani staccate con due manette ai polsi
e poco lontano due occhiali
..sui binari i resti del corpo
-Io come sempre passai eper caso e sussurrai
..è morto perchè aveva una tenda
di cialtroni nell'anima
---------------------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PREGHIERA DI UN ATEO

Messaggio  michael§anthers il 12/12/10, 03:33 am

Oh! Dio prestigiatore dei poveri
quelli che ti hanno riso senza denti
ti prego
falli cadere nel sogno
in un sonno senza risveglio
mandali via da questa terra
che ha eruttato pietre e letame
sul loro destino scritto
con inchiostro di sangue diverso

Portali tra le stelle
lontano dai confini che non hanno
potuto mai varcare

Ti prego
non dargli un condominio
almeno una villetta a schiera
magari con un albero di ciliegio
e quell’usignolo sparato
perchè li faceva un pò felici con poco

Falli stare senza pigiama celeste
con due scarpe e un vestito gessato
che non hanno mai avuto

Falli abbracciare da una donna spogliata
sotto un lenzuolo di seta
e nascondigli il sole impietoso
che per tutta la vita non ha confuso
coi riflessi le loro vergogne
le loro miserie
oh!…pensaci Signore……..
——————————————–
Da: Amori Scaduti Di Un essere Qualunque
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

RICORDI

Messaggio  michael§anthers il 13/12/10, 07:35 am

Ricordi,iene affamate
divorano il presente
lo rigurgitano nel passato
alle nostre precedenti vite
sommate di volta in volta

Il presente non esiste
un secondo che ruota è già passato
e la memoria, elastico cordone ombelicale
tra ciò che è stato e il divenire
e tra questi due estremi
va avanti e indietro
il treno dei ricordi
che se non ci fossero
saremmo il nulla
a ingozzarci mai sazi del futuro

Questi fotogrammi chiamati vita
proiettati lenti e veloci
aggiornati d’ogni attimo
girano ciò che fummo
in ogni istante inseguito
subito alle spalle

Lo stesso orologio
illusorio cronometro psicologico
a segugio inseguitore
d'invisibile preda,il tempo
che solo l'anima a seconda
dei suoi umori,
lenta o veloce.. percepisce
archivia subito alla mente
ai posteri di se stessa
--------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

........NOIA

Messaggio  michael§anthers il 13/12/10, 07:37 am

Pigri respiri
espulsi da sbadigli
intenti anche a molle
a far pulsare il cuore

Ali implumi,pensieri
cadono affamati dal nido
e tonfo nelle fauci del tempo

Gelida meccanica d’orologio
scalcia lancetta dei secondi
zavorrati d’apatie

Recipiente bucato,il silenzio
rumoreggia a disperdere ricordi

Crocefisso al muro
in mimica sconfitta,a dire
impossibile esaudire l’aleatorio

Cerca un trespolo di pace
nell’infinito
per riposare
…l'anima………
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
.
avatar
michael§anthers

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: .........AMARCORD

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 38 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 21 ... 38  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum