.........AMARCORD

Pagina 6 di 39 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 22 ... 39  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

BUSSA LA PRIMAVERA

Messaggio  michael§anthers il 02/02/11, 03:21 am

Passano le nuvole
fugaci
frugano birichine
tra i rami
che implorano pietà
alle gemme

Scodinzola sotto
un ruscello
che plagia i ciottoli
emersi dalla piena
mentre i viottoli di fango
tirano ai lati coperte
d'erba
che si fa rigogliosa

Amore
nel piccolo laghetto
dove lanciavamo sassi
per infiniti anelli
di fedeltà promesse
ora, cheta l'acqua
dorme
e a sera
un granchio di luna
lo attanaglia
per un convegno di lacrime

La primavera sta eplodendo
nell'incanto
io in ritardo su tutto
consumo l'ultimo tempo
a liberare una superstite illusione
impigliata
a un ramo secco
di rosa canina

Passerà
anche quest'ultimo incanto
su due pelli di serpente
rattrappite alla terra
che si sta magicamente
svegliando
...amore mio
-----------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

AUTOBIOGRAFIA DI UN FANTASMA

Messaggio  michael§anthers il 03/02/11, 02:45 am

Ho visto passare la vita
lenta
come un treno a vapore
che non ho mai preso
...ero già al capolinea
con i miei sogni
pieni di incubi
con nuvole nere
nel cielo di anime mute
detto
...sereno....

Mi videro figlio
mi condannarono a vivere
col ricatto del loro pianto

Legarono i loro cuori
col filo sottile ai miei denti
e dovetti sorridere
sempre
con la farsa alla bocca
per le gioie degli altri
mentre io trascinavo i pensieri
morti alle spalle
chiedevano riposo
stremati nel parlare al silenzio

I miei amori
se ne erano già andati
allo specchio
si amavano troppo
e io giravo il volto ai cadaveri
incollati al bacio di terra
cercavo me stesso

Sento
ancora i cani abbaiare
alle ombre sinistre di luna
che mi aiutarono a cercare
i fantasmi di quello che fui
senza mai vedermi

Ora li vedete due fiori
alla distanza degli occhi
sono solo due lacrime
sfuggite alla sete
si prostituiscono al ventre di api
per l'ultimo volo di miele
al consumo

Saluto dagli inferi
il mio ultimo ciclo
offerto in dolce
sgradito ricordo

A voi
il fastidio
o la paura di leggermi
con l'angoscia
di tenervi da me
solo...lontani...

-------------------
Da:Voci Dall'Inferno
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IL CIABATTINO

Messaggio  michael§anthers il 04/02/11, 02:04 am

Aveva si e no dieci anni
il piccolo ciabattino
con occhi grandi
che avevano assorbito
cose più del dovuto

Una polvere nera sul viso
cornice di un malinconico sorriso

Lavorava sotto l'ombra
di un padrone
che con sguardo a ciglio a riposo
lo incitava nelle fatiche
e ogni tanto andava via
per poi tornare a sorpresa
dalla strada nascosta

Signori eleganti
con fare clandestino
per nascondere l'assoggettarsi
alla riparazione
raccomandavano tempi più brevi

Su una vecchia grondaia
una gazza
sostava
poi spiccava il volo
per avvertire il piccolo bimbo
a ricomporre le distrazioni
mentre il padrone
con passo felino
accartocciava i rimproveri
nella sorpresa.
----------------------------------------
Da: Una Farfalla All'ombra Della Luna
wwww.santhers.com


avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SIMBOLOGIE

Messaggio  michael§anthers il 05/02/11, 03:50 am

La fune
può esser
cappio
appiglio
prigione
volo d’altalena
così il fiore
saluto di nascita e morte,
il bacio addio e rincontro
-Gli stessi organi genitali
simboli a spergiuri
e d’eroismi
-In realtà l’anima
identità incolore
e in circostanze
tinta delebile allegra e fosca
dalla psiche
irrazionale a circostanze
e su binari di tradizioni
in funzione dei luoghi
-Capita spesso
perciò sentire con stupore
di fronte a improvvisi gesti
orrendi o nobili
..eppur sembrava o non
dimentichi del folle
....pittore evento
esploso dal sociale razionale
spesso di comodo
in disagi imposto
--------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LA MIA FACCIA

Messaggio  michael§anthers il 06/02/11, 05:08 am

La mia faccia messa a tacere
dal pane che ho bisogno
di procurarmi

Il mio silenzio imposto dal potere
che non accetta che la fame
mi fa ragionare invece che delirare

La mia faccia arata dagli anni
ma che sa occultare
ancora le tempeste dell’ainma

Gli amori mi hanno camminato a fianco
e si sono irritati per non avermi mai visto
rotolare nel fango delle suppliche

Ho visto anche troppa gente
considerare il dolore un fatto normale
e la gioia un’intrusa sorpresa
volta a cambiare collaudate difese

Ho avuto solo un amico
che non conosceva la gioia
ma una volta l’ho visto sorridere
per una gemma sfuggita
a una gelata di maggio

La mia faccia
sono milioni di pagine
che non interessano a nessuno
ma ogni tanto un cuore curioso
vi legge una storia che non capirà mai
e finirà a battiti insoliti
---------------------------------------------
Da:Vite Contromano
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

TRA EQUINI

Messaggio  michael§anthers il 09/02/11, 02:17 am

Sono il re degli equini
disse smorfioso un giovane cavallo
trotterellando altezzoso ed elegante
e in dispregio di sorpasso
a un vecchio asino da soma
e seguitando rincarò la dose
...che vita la tua
metafora d'ilarità di testardaggine
e ultimo al pensiero intelligente

Si rincontrarono qualche mese dopo
nella sala d'attesa di un macello
al che rassegnato ma ancor curioso
l'asino gli chiese come mai
anch'esso in nefasta attesa
in quel terminale luogo
e questi rispose.....
non lo so ma a una gara
un uomo mi diede del bastardo
urlando che non fossi un purosangue
-ho capito aggiunse l'asino
è molto più facile esser longevo
se in nascita mediocre
già di scontata specie
che esser ultimo di pregiata razza
in delusione di vanto al blasone
d'arroganza umana che non perdona
-----------------------------------------
Da:Pietre e Utopie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IL CARDELLINO E IL CARDO

Messaggio  michael§anthers il 09/02/11, 02:29 am

Lo sai che io t'ho dato il nome
e tu arrogante mi mangi i semi senza ringraziare
disse un cardo al cardellino
e questi...
se oggi conti e sei menzionato
grazie a me maldestro spino
fuori da ogni mondano evento
il tuo unico lustro è tra erbacce
e frattaglie mentre io principe
del miglior piumaggio e di graziato volo
per non parlar della sinfonia del canto,
al che il cardo
..ciò che dici è vero
ma l'umana ricompensa a te
è uno spazio angusto
e l'unico volo è un perpetuarsi applauso d'ali
dietro le sbarre
e grazie alle mie spine
che ti preservo i semi
e al mio intrigato aspetto che ti mimetizzo,
ho capito rispose il cardellino
il vanto elargito dagli umani
non è mai fine a se stesso e ha radici
nella malvagità mirante a nefasti intenti
e arruffò le piume sul vellutato fiore
come segno di profondo affetto
-Io come sempre passai per caso
e sussurrai...
l'alleanza armoniosa d'altri esseri
è per essi il solo mezzo per difendersi
dalla criminalità umana
----------------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LANTERNA ROSSA

Messaggio  michael§anthers il 11/02/11, 05:56 am

-Disse il palafreniere
è il terzo tentativo
il cavallo è stanco
ha disperso le sue forze
lontane dall’accomodo

-La Signora sul balcone
si toccò i seni fuori dal controllo
che impone anche l’etica normale
e diventò rosa in viso

-Lo stalliere sussurrò
quanti disagi ci procura
il contatto della carne
ma è solo così che uomini
e animali aggiustano la psiche
liberano il cervello
come un cane al vento

-Stanca di aspettare la cavalla
nello spreco il discorso non gradì
con impeto e violenza
mollò un calcio allo stalliere
che a stento si scansò
e attenuò un colpo al basso ventre

-Intervenne di lì a poco la padrona
le donne hanno pazienza
quando si tratta di un capriccio
ma si controllano raramente
nelle voglie mosse dalla natura

-Io ricordo esattamente
era trascorsa una settimana dal ventuno marzo
e intorno tutto un via vai
di animali che fino a ieri
sembravano dormire

-Sentìi un gatto strillare
due cani mi tagliarono la strada
mentre si inseguivano
due passeri avvinghiati in volo
mi sfiorarono gli ultimi capelli
una lepre con la coda alzata
come un’antenna
balzò davanti agli occhi

-Guardai nel cielo
e vidi due rondini lanciate nel vuoto
che sembravano due croci sovrapposte
poi pensai.......
porco mondo quà tutti copulano
e non avendo il tempo per i preliminari
di un rischioso incontro
mi avviai verso un uscio
e sopra la porta ritrovai
la mia vecchia...lanterna rossa...
------------------------------------------

Da: Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

FEBBRAIO

Messaggio  michael§anthers il 11/02/11, 09:48 pm

Cotica gelata la terra
avverte aghi di letargo

Nei boschi la linfa
gonfia porri ai rami
e ai piedi s’alzano
baveri di foglie
al collo di ciclamini

Andirivieni di merli
rigattieri d'insetti
sensori di bocche affamate

Nelle valli
ubriche di pace
il silenzio
replica cinguettii al sangue
massaggiato da globuli
miccia del risveglio

Irti capelli
a nuova luce,
pennella oro
su anemici visi
-------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

MINARETI

Messaggio  michael§anthers il 12/02/11, 04:15 am

Voci di Muezzin
dai minareti si espandono
vibrano il silenzio
ad invogliare il ristoro
dell'anima indurita
vagabonda nei miraggi

All'ombra di spade
che infilzano mezze lune
e puntano l'infinito
i cammelli aspettano
il quotidiano rinsavirsi
di uomini erranti in pensieri
tra il muro dell'umano
che nel dubbio argina le colpe
e l'etereo che si avvolge
in tremule nebbie di calure
ipnosi agli occhi
che lenti volgono asciutti
al ritrovato cielo
oscurato dal richiamo
di terrene ombre
sudice d'alibi di fatiche

Inchini e gesti che chiedono
perdono,trovano il consenso
nel silenzio assoluto
di Dio per il proseguo
dell'impervio cammino
sulla macina di duri cuori
del passato,resa sabbia ai piedi
per testimoniare il sacrificio
d'uguaglianza
nel ricordo indispensabile
di umiltà
pronte col vento a svanire
e dissolversi nel nulla
......eterno..........
------------------------
Da:Soste precarie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

EPITAFFIO 90

Messaggio  michael§anthers il 12/02/11, 10:13 pm

Le donne mi trovavano affascinante
con la mia aria trasognante
silenziosa tendente al riflessivo
in realtà ero soltanto svogliato pigro
e timido scribacchiavo poesie
per testimoniare a me stesso
che l 'immobilismo serviva
ad estrarre metafore filosofiche illuminanti
dalle bellezze del creato
-Le rare volte che decisi
farfugliante di conversare col gentil sesso
fui sempre frainteso,
ogni frase allusione complessa al pensiero altrui
a concatenare mille geniali intenti
insomma se a gola bruciata dicevo voglio bere
mai nessuna mi porgeva un bicchier d'acqua
perché la mia era sete metaforica
creativa, di sapere, d'esperienza,
d'affetto, di vendetta, giustizia,
inconscio d'umano genio a ogni altrui vapore d'anima
-Oh! donne che leggete questa lapide
in realtà ero solo un uomo banale
dal limpido egoismo
che volevate in gloria colorare con mille fantasie
-ero una creta qualunque
e voi sciocche a plasmarmi in mille statue
di principe azzurro
mi cercavate in ciò che non fui mai
e io v'aspettavo in quello che illuso volevo essere
-...........................amen............................
-----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

RIVOLUZIONI

Messaggio  michael§anthers il 13/02/11, 04:53 am

Più sembra ci sia
serafica eterna collaudata calma
più le rivoluzioni
sfociano in violenza estrema
che annulla convenevoli
amicizie e parentele

-Quello del piano di sotto
solitario idealista
deriso precario da una vita
figli dadi lanci di fato
finalmente sfoga repressa rabbia
col dirimpettaio spaccone
in sazietà filosofo al vanto,
sei persone in famiglia
messi in posti chiave
sigillati da prestigiata politica

Violenza non è funghi
ma semi archiviati al deserto
e quando finalmente
in fortuna rara al dissolversi
di smarrite nuvole
cambiano paesaggio
fulmineo germogliano
fiori e spine
mischiano archeologiche carte
speranze e trappole
a gazzelle e serpenti
metamorfosi incredula al viandante

Il poeta saggio raccomanda
state attenti furbi egoisti
potere è fucile spavento al ribellarsi
ma guai in mani avverse
guidate da repressa rabbia
d’ingiustizia

Non cercate poi religioni
a bonificare cappi
millantati prima in arroganza
..cravatte in festa
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SCELTE

Messaggio  michael§anthers il 14/02/11, 04:28 am

-Inquieto del traguardo
il bimbo si staccò
dal seno
nella macchina
che infilzava i paesaggi
arroventati
e come pelle
d’ippopotamo
spingeva i suoi pidocchi
al mare calmo
ormai pronto
a prostituirsi
per nuove accoglienze
e soddisfatto
il marito guidava
verso incroci
d’altri occhi
convinto della scelta
tra cane e padre
carezzò la bestia
che offrì i testicoli
come gratitudine
trovando scontato
l’abbaiare
-A casa il vecchio
si fece il segno
della croce
e starnutì
sulla fotografia
della sua gioventù
a fianco
della sepolta
compagnia
-Il rumore del claxon
fermò le fatiche
nell’arrivo
mentre ormai lontano
una lacrima
nella scelta
salutò la vita
e assegnò
la vittoria
….al ..cane….
——————————————–
Silenzi Che Hanno Parlato Al Vento
www.santhers.com

NOTE:inguaggio sperimentale-veloce

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

MATRIMONIO FANTASMA

Messaggio  michael§anthers il 15/02/11, 06:55 am

Seduto sulla sponda del fiume
gettavo turpi pensieri in acqua
decisi poi di pescare
ma avevo in tasca solo un filo
ci legai la carta di credito
e la lanciai con forza lontano

Attesi davvero poco
e sentii vibrar la mano
e quando tirai la preda
grande fu la sorpresa
vidi una dentiera che mordeva la carta
e subito dopo apparve mia moglie

Decisi d'andare a caccia nel bosco
sparai con scarsa mira dei fagiani,
sgomento mi voltai a rassicurare il cane
e invece del segugio apparve
con un secchiello la mia consorte
aveva recuperato i pallini e li contava

Al ritorno entrai in una chiesa
c’era solo una donna vestita di nero
raccoglieva preghiere e implori
e le scambiava con le offerte
era di nuovo lei la mia amata

Il giorno dopo consultai uno psichiatra
disse hai sposato un fantasma
se non ci credi controlla il tuo conto in banca
infatti telefonai al direttore
e nessun gruzzolo giaceva al risparmio
mentre i carabinieri m’informavano
di mia moglie nessuna traccia
e mi misero una camicia di forza
-------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CENTRO COMMERCIALE

Messaggio  michael§anthers il 16/02/11, 05:25 am

Tre per due,offerte
meno uno al numero figli
aumento divisore
inalterabile dividente

Pony d’acciaio
briglie ai mariti
some sali-scendi in dogana
cassiere invoglianti al valico,
responso slot machine

Semafori d’idee
illuminati reclame
precedenza,risveglio
giallo,sogno

Scaffali,biblioteche d’enzimi
scale d’acquolina
aeroporti a mani aquiloni
zavorrate algebra

Rombano motori
carichi al parcheggio
diretti in via fato d'ognuno
attesi da congelatori di sorriso
------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

EPITAFFIO 92

Messaggio  michael§anthers il 19/02/11, 08:52 pm

Mare calmo gli occhi
ad assorbire cibo
a piovre dell’anima

Cometa del Natale oscurato
l'amore, volto creta alle dita
d’artista ubriaco d’ispirazione

Mille raggi di fede
sotto il peso del tempo
a ruotare intorno al dubbio di Dio

Tra vita e oltre sperato
a metà il dolore
accattone vegliato
a cercare famelico,sconfini
e in finta al placarsi,
parassita la noia
a rigurgitare sbadigli

Fermò gli anni al dirupo
un dolce sorriso di fanciulla
subito imbalsamato in poesia,
ai tempi supplementari
in impari truccata partita
filo di luce,fessurò
nero sorriso alle tenebre,
segnò con lampo di gioia
speranza dell'oltre
in annali d'addio..............
...amen.........
------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

EPITAFFIO 93

Messaggio  michael§anthers il 21/02/11, 08:48 pm

Nominai unico erede Il mio cane
ma il Giudice ferrea femminista
annullò il testamento
e trasferì il lascito a mia moglie
che mai perdonò il mio maschilismo
e consegnò al canile l'amato Rizieri
-Ecco perché non viene nessun cane
a portare un fiore ai piedi di questa lapide
.......amen.......................
-----------------------------------------------

Da:Destini E Presagi
http://www.santhers.com/
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

EPITAFFIO 94

Messaggio  michael§anthers il 24/02/11, 01:40 am

Dopo che mi rubarono la zappa
col manico intarsiato d'uccellini
scrissi al Giudice Puleggia
con toni alti e aspri
e a caratteri cubitali
terminai la missiva
…voglio il manicomio
…voglio il manicomio
e questi mi fece internare
in un luogo dove mi dimenticarono
-In realtà non sapevo scrivere
lì dentro capii la differenza
tra manico mio e manicomio
-Ogni oggetto può essere letale
in mani sbagliate anche una penna
-Che questa lapide metta in guardia
gli umili,cavia esempio a rigore
di legge dei potenti senz'anima
...........amen...................

Remigio Scummara
-------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

TASSE

Messaggio  michael§anthers il 25/02/11, 06:22 am

Se in Italia uno dice le tasse
tutti pensano siano concubine
dell’illustre Torquato Tasso

Un giorno chiesi all’oste una fattura
e questi subito chiamò un mago
non andò meglio con lo scontrino
fulmineo il cameriere
impattò frontale sulla tovaglia
due modellini d’automobili
al che risposi ci vuole la partita Iva?
intervenne la padrona,fece l’occhiolino
imitò un grosso seno e ..c’è la Giulia
ben più giovane alle delizie
-insistetti mi serve a rimborso
e questa non ce ne sarà bisogno
sarai tu ad alzare bandiera bianca
ma Signora come faccio con la ditta
e lei...non se ne parla
la ragazza da qui non si muove
venissero a turno gli impiegati

Oh! Porco d’un cane esclamai
Signora, tu Rubi allo Stato
…s’aggiustò i capelli,sorrise
e.... magari fossi così giovane
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ANNIVERSARIO 150 ANNI

Messaggio  michael§anthers il 02/03/11, 06:25 am

Sederi irridono stelle
Sciatalgie di kamasutra
ed ebete luna d’inverno
e fruttano pensioni d’accompagnamento
in questo circo che conia caciotte
nella zecca dei prosciutti

Amore, parola concia
a kermesse raggiri
d’olfatti al siero suino

Sventolano bandiere lingerie
a simboleggiare
prati,neve e sangue
e coprono speranza,anemia,vergogna

Corvi al cobalto in playback
doppiati da canarini clonati
al festival dei martiri
censurano galli al rinnego di Pietro

Giaculatorie salotti
di dentiere bianche
posturano morti con manichini,
cocktail sciroppato il pianto
omeopatico certificato

A sera miele su ferite
convegno di mosche al giorno
e bisturi omaggio a cicatrici,
futuro da scarnificare
------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ARIA DI PASQUA

Messaggio  michael§anthers il 09/03/11, 07:28 am

Aria di presagi,
sotto cielo cenerino
recalcitranti a iniezioni di primavera
provano il funereo gli ulivi
con foglie muschio-argento
tra rintocchi d'immobili campane
percosse su schiene,
scivoli d’anni perpetuati errori

Macchie d'ogni anima
questi giorni in cui fu rimandato
al Re di pace il figlio muto
ambasciatore alato
inchiodato sopra un legno

Rondini,parate di croci nere
a risveglio di morte
cantano redenzioni e peccati
disegnano certezze aleatorie
sorteggiano a tetre menti
in cerca di riflessa luce
a dorso di specchio
agnelli sacrificali al riesumo

A terra,margherite
candidi bottoni d’angeli
a giochi di bambini
per distrarli da guerre
insegnate dal popolo,necessarie
---------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

CAROGNE

Messaggio  michael§anthers il 11/03/11, 05:49 am

Al male incubato in avidità
nel tempo coltivate
Dio non è antibiotico
nemmeno aspirina
ma vecchio alchimista
paziente in infinite prove
a convertire egoismi d’anime di pietra
in soffice sorridente altruismo e raro ci riesce
perciò dopo aver chiuso arroganti
ogni porta ai suoi esperimenti
a nulla servirà invocarne il nome
quando inesorabile arriverà la fine
-Lui non risponderà
implacabile il suo diniego apparirà
al cerchio su tanti volti freddi
ai quali mai avete dato umano calore
e non servirà nemmeno il vostro oro
a fonderlo in maschere compianto
-L’unica banca,farsa ad accettare
l’ultimo investimento congelato
oh! Carogne sarà ..la terra
che azzererà il conto
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ABBACCHIO D'ARTISTA

Messaggio  michael§anthers il 12/03/11, 10:46 pm

Un velo di cenere ricopriva a macchie i carboni appisolati
che di tanto in tanto si ravvivavano ad alito di vento
-Lente gocce di grasso cadevano punteggiando di nero la brace al risveglio
e rivoli di fumi s’alzavano vorticanti, poi come schiaffeggiati
si diramavano a volersi nascondere e alcuni alle mie narici secche
che al paradisiaco assaggio innescavano aquilini litigiosi
-Poi presi un rametto di rosmarino e intinto in bicchiere d’olio d’oliva
misto ad aceto e piccantino,al pari di prete che benedice soddisfatto
peccatore rinsavito
lo spruzzai sulla carne che man mano cambiava sfumature rosa
-Nei paraggi i cani abbaiavano,pennellavano la lingua sopra al muso
e ripassavano azzanni con la coda alzata e riconfermavano l’intento
con piccoli abbai non dissimili a lamenti umani d’ingordigia
a volte musicati da schioppettii che liberavano faville, piccole stelle
a dissolversi subito a far capire la difficoltà dei sogni a decollare da terra
- Poco lontano un gatto capì le gerarchie e dissidente a regole
s’avvicinò di colpo cercando con la zampa un assaggio, subito fallito
dall’osar mio di un calcio a vuoto seguito da falso applauso
- Con tre dita aggiunsi un pizzico d’origano e parve miccia
a far esplodere profumi rintanati, talmente estasianti, mi diedero
un senso di vertigini e subito con terapia d’urto le fermai con un bicchiere
di vino color fragola e la gola allertata credette preludio d’assaggio,
confermato anche da un lacrimare d’occhi complice una fumata
ribelle ma non fu così, il sesto senso m’avvertì della non cottura
-Anche gli alberi avvertivano delizie che stavo coltivando
vibravano il fogliame, specie i pioppi con rumorio di danaro alla conta
forse a volermi pagare odori che s’attaccavano alla linfa ormai ribelle
- Due spruzzate di limone, diedero un acre a tutte le atmosfere
ormai insostenibili ai sensi in litigio d’accaparramento, infatti poco dopo
tuonò lo stomaco in pretesa di operaio di tutti, richiamò alla realta’
- Il racconto termina, il poeta affamato esausto a controllare i deliri di fame
barcollò a terra svenuto e si ritrovò imboccato sull’erba da delicata mano
di deliziosa fanciulla,finalmente conquistata
.
——————————————————————————-
Daoesie Cialtrone
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LUNA RIFLESSA

Messaggio  michael§anthers il 14/03/11, 06:21 am

Luna riflessa in una pozzanghera
moneta d’oro smarrita da Polifemo
al bimbo infarcito di favole
ancora tutte da codificare
e intinge tremula manina
a raccolta d'inaspettato dono
ma la sua ombra annulla l’incanto
e si spaventa

Passa un cane,
crede tuorlo d'uovo il riflesso
lo lecca,sente puzza di copertoni
abbaia,si dilegua

Poco dopo a un mendicante
confuso da crampi di fame
sembra piatto di polenta
perso da ladro in fuga,
immediato si ravvede,sputa
maledice l’inganno alle fauci

Due fidanzati
ruotano a luce giusta
e poi ai confini dello specchio ai piedi
affiancano i visi a farli entrare
saldati nell’aureola dal cielo omaggiata
e si giurano,spergiurano amore eterno

Io dopo aver visto suddette scene
concludo..è l’anima che veramente vede
e gli occhi assoldati al trasporto
delle immagini
------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

OPZIONI

Messaggio  michael§anthers il 19/03/11, 07:30 am

In mezzo una storia finita
e nel tempo impiccato al campanile
due opzioni che la primavera tentenna,
riparare la doccia e lavarmi
d'ogni tua carezza di ieri
e subire frode d’un idraulico
o rapina concordata in clinica privata
controparte a panacea al cuore ferito d'inganni
per non aspettare mesi il mio turno
d’esequie all’ospedale Statale
-ah! si la vita a volte
è una barca fuori rotta in tempesta
destinata a frantumarsi agli scogli
o calare a picco in misteri d'abisso
o sperare amplessi d'onde tra ire del mare

Il gatto,emblema solitudine
intuisce non avrà lucro futuro
da tetre scelte che vaglio,
saltella, insegue una carta
sospinta,frustata dal vento,
s’allena alla caccia
fin'ora evitata dagli agi
mentre il cane abituato a vegliare
dilemmi migliori morti sterili,
ha in bocca un manuale d’amore,
in copertina la coda d'un treno
che infilza sotto il tramonto
due occhi incolore,beffardi d'addio

Un canto di gufo schioda
le lancette dell'orologio,
consegna il giorno ingordo di dubbi
alle tenebre,sudario d'enigma
----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

avatar
michael§anthers

Messaggi : 964
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: .........AMARCORD

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 39 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 22 ... 39  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum