.........AMARCORD

Pagina 1 di 37 1, 2, 3 ... 19 ... 37  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

.........AMARCORD

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:42 am

Nacqui come broccolo sfuggito al gelo
in uno sperduto paese di montagna
ove gli orologi imitano granchi
tra galline,conigli,asini,maiali, pecore,capre
e altre code e corna varie ad intralcio
-Vissi, o meglio tirai a campare
tra fiat seicento,centoventisette,regata
insomma tra tutti i rugginosi obbrobri
sferraglianti sfumacchianti della fiat
e alla vecchiaia,avvelenato,spaesato
col ritroso passo falciante
tra laser,fotocellule,compact,paraboliche,Wi Fi,
per farla breve circondato da esche del diavolo
da squattrinato una vita piatta,
come il seno dell'unica donna
con occhiali a fondo di bottiglia
che rinunciò all'eredità ingente per sposarmi
-Morii col sogno di riscattare Icaro
-Su lapide,parenti,conoscenti,amici,curiosi,
posero...no..non posero un ca..o
tra assestati scongiuri fui io l'ultimo a rimanere,
poi coi risparmi questo sberleffo
su marmo pregiato Indiano me lo pagai da solo
................amen..............
---------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com


Ultima modifica di michael§anthers il 04/04/16, 03:57 am, modificato 1 volta
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IN VIAGGIO

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:44 am

All'ennesima brusca fermata
alzai la testa pesante,sognante
che già elaborava il ritorno
e gli occhi pigri si spalancarono
allertarono il cervello confuso
-Vidi salire una ragazza così bella
che mentre provo a descriverla
il cuore impazza e la penna trema
-Aveva in braccio un cagnolino
l'autista fece per dire
...ma....Signorina…..ma..
si bloccò e incominciò a masticare
parole che s'arresero alla mimica di finto rigore
-Una zitella con virtù perse negli anni
sussurrò stridula.. è un pullman
non carro bestiame
e l'invidia per quel fiore di gioventù
fece battere alcune vene nere
del suo sfiorito viso truce
-Tra i presenti incantati,un vecchio la riconobbe
la invitò a sedersi a fianco
e quando lei con Divina grazia lo fece
incominciarono suadenti a conversare
e la bestiola s'adagiò soave sul prosperoso seno
ruotò compiaciuto la lingua a termometro
a misurare e circoscrivere Paradisiaco idillio
-La realtà mi procurò inquietudini,
socchiusi gli occhi e ricominciai a sognare,
dopo un pò abbaiai sentendomi toccare il pelo
poi un tonfo e mi svegliai fulmineo,
con tristezza constatai al capolinea
la mano rude dell'autista sopra la spalla
.che mi diceva lapidario
.....Signore.. siamo arrivati.....
---------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LA ZANZARA

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:47 am

Lasciò la palude
venne sul mio collo
bussò con un ronzìo
alle porte delle vene
si servì senza risposta
del mio sangue
avvelenato
di rimorsi

Con un giro
fece un'aureola
intorno ai dolori
impigriti
di mestiere
a guardia del grigiore
arbitro sicuro
di luci e ombre
briganti e esche
per la rapina
delle gioie del cuore

Dissi alla zanzara
vai da lei
per una trasfusione
e spezzagli
il sorriso
del suo mondo
che mi esclude

L'animale disse
c'è troppo peso
nella rabbia
e non riesco più
a volare
verso le gioie
che dovrei inquinare

Rovesciò le ali
sulla bianca formica
e morì
insieme all'ultimo
sussulto
che pur nel peggio
il mio cuore
avrebbe avuto
---------------------------
Da:Silenzi Che Hanno Parlato Al Vento
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LA PELLE

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:55 am

Strinsi
nel vestito
la vita che non c'era

Vidi nel riflesso
dei bottoni
le mascelle appese
dedite a vegliare
le mecerie
dei dolori strozzati

Sotto l'alibi
di una canzone
uscirono in rumore
alcune parole
ribelli ai deliri
dell'anima

Sterili di lacrime
funerei adagiati
sull'orizzonte degli addii
gli occhi
scrutarono una nuvola
spinta dall'addizione
dei lamenti
questo
mi parve il vento
che schivava i vicoli
senza trovarti
tra miliardi di usci
che immaginai
cercando il cadavere
della speranza

Tra le mani
il vestito
muta di serpente
ormai lontano
in una nuova primavera
e l'amore
intermediario
di due cuori
ci aveva lasciato
la pelle
--------------------
Da:Silenzi Che Hanno Parlato Al Vento
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

TUAREG

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:57 am

--Sabbia nel deserto
granelli di conta
confusi dal misticismo
di vite liberate da cavalli
e anime torchiate
in inchini di preghiere
alate da gesti
di mani congiunte
innalzate al cielo
nel tramonto del sole
che allenta il calore
e raduna bisbiglii
per abbeverare il silenzio

--Oasi che incantano dune
malleabili
si sciolgono al plagio
annullano riferimenti
e distanze per Tuareg
con braccia a taglio di fronte
come arcobaleni precari
a simboleggiare
la vicinanza lontana
di Dio

--Chiude il vento
orme di zoccoli
nessuna traccia
rimane nel sogno infinito
dove gli uomini sono
solo fantasmi Divini
e si illudono consapevoli
di scrivere il tempo
solo con figli e echi di voci
sul calendario..di sabbia
------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PANCHINA D'AUTUNNO

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 01:59 am

Seduto
su una lercia panchina
oltraggiata
da firme
di dubbie esistenze
violentate dal progresso

Folate di vento
che accantonano la polvere
ai piedi gonfi
che hanno cercato
brandelli di pace
per un cuore ribelle
per una mente pazza
per il mendicare dell'anima
di amori impossibili

Ruota una foglia
secca dal pianto
per una morte annunciata
e a ogni fruscìo
una speranza di meno
e un sorriso che getta la chiave
di due labbra
chiuse
incollate
sotto finestre
gli occhi
trafitti
da un tempo
senza luce
senza risveglio
---------------------------
Da:Parole Fredde
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

HO VISTO

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 02:02 am

Ho scritto le cose migliori
dedicate a chi non ho incontrato mai

Ho ascoltato la rabbia nel silenzio
di angeli fuori ruolo
che battevano le ali
in un cielo che non esisteva

Ho visto l'indifferenza arrendersi al fastidio
per quelli che nel vuoto si liberavano
ho visto...ho visto...cuori zoppi
cercare ritmi per gioie sconosciute

Ho visto sagome abbattute
con bocche seccate
imbalsamate in smorfie di sorrisi
che fino all'ultimo
si son burlate
degli affanni
del dolore
del potere
della vita
di loro stessi
----------------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

FESTA DI SANTA CRISTINA

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 02:05 am

--Tornano gli emigranti
con l'anima in due posti
guardano nuove case
senza storia
con occhi che non coprono
l'infanzia
--Osservano la piazza
dove giocarono
a testa e croce
il sogno di partire
ma ormai il ricordo dei passi d'incertezze
lische di pesce sotto al cemento
--La donna che volle rimanere
finalmente esce per strada
ha ancora il volto liscio
tranne una profonda ruga
di dolore
--Nell'andirivieni
si cercano le mani
dell'antico distacco
ma qualcuna è sul muro
sciolta in un inchiostro nero
sotto la testa china e pesante
di un Dio sofferente
--Tira lo stesso vento
che indicò il cammino
e poi si oppose al petto
--Recalcitranti
al segno della croce
mentre passa l'icona
i figli si spiegano col rumore
di una lingua diversa
quasi fuori posto
--I fuochi d'artificio
nella nuova area
a fianco al cimitero
e qualcuno con nostalgia
e disgusto
..bisognava farli nella città vecchia
è lì che vegliano i fantasmi
quì dormono solo i morti
--Nel cielo vicino
i lampi di colori
ognuno per un rancore
alimentato dal fiato delle anime
che trovarono sepolture forzate
...............irrequiete.......
----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LUCE D'INGANNO

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 02:07 am

Con ombre
inquiete
trafitte
da luce
filtrante
da spazi
rubati
a finestre
imprecise
lenta
si spoglia
con giochi
d’inganno
in questa stanza
guscio violato
d’inerme animale
l’ultima pace
dell’anima mia
---------------
Da:Pietre e Utopie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IL FILO

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 02:08 am

Amore...
tu l’ago
io il filo
a seguirti,
è giunta l’ora
di finire
in qualche pezza
e so che dopo
mi lascerai solo
a consumarmi
con dolore
nel cimitero
delle stoffe
--------------
Da:Pietre e Utopie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PICCOLE ALI

Messaggio  michael§anthers il 07/06/10, 02:39 am

Piccola vita che crescevi dentro di me
poi d'un tratto pezzo di ingombro
che alimentavi le mie paure

Corda legata ad un cielo
opprimente,abbassato
che mi impediva quel salto nel vuoto
per farla finita

Un prezzo alto di un piacere breve
figlio intruso
mi sbarazzai di te e ti lasciai dai falchi
che mi imbrogliarono
facendo finta di cullare la tua piccola morte

Ora mi servi piccolo fiore
a cui mancava l'ultimo sole per sbocciare
e io ti lasciai in un luogo senza tempo

Non posso piangere sul tuo cimitero
che ho dentro di me e non vedrò mai
però sento le voci del tuo piccolo scheletro
vedo i fantasmi del tuo piccolo volto
fermato a metà

Anima mia lo so che non merito pace
ma vorrei che il mio dolore ti giungesse lo stesso

In un luogo da designare costruirò la tua piccola casa
per tenerti a riparo dai peccati del mondo
mi trascinerò fino allo stremo per venirti a trovare
portarti i tuoi giochi rubati

Piccole ali non so se avete potuto volare
verso un cielo lontano
o siete cadute nel posto più brutto
e per questo dubbio che non mi basta il dolore
non c'è pena che io possa scontare
non c'è volto che costruisco
che possa chiarire
come potresti essere adesso
----------------------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

MANICOMIO

Messaggio  michael§anthers il 09/06/10, 02:28 am

Ho detto cose eccentriche
ma sempre più o meno
riscontrabili
e tutti mi hanno deriso
preso per pazzo

Un uomo vestito di nero
al mio paese, tutti i giorni
parla del regno dei cieli
che nessuno ha mai visto
e tutti in silenzio
riverenti gli credono

Ho imparato a mie spese
che è meglio dire bugie
talmente grosse
non riscontrabili
e non verità che vanno
un po’ fuori dagli schemi

Mi hanno messo in manicomio
solo per aver chiesto con insistenza
per appagare una curiosità
…quanto costava un monolocale
sospeso nel regno dei cieli

Sapete mi è venuto spontaneo
avendo io vissuto
in un buio seminterrato
dove oltre a non vedere il mare
che ci può stare
ma caspita….il cielo
bha…mi è costata cara
solo domandare di esso
----------------------------
Da:Voci scomode
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LE MORTI BIANCHE

Messaggio  michael§anthers il 10/06/10, 03:36 am

L’operaio capì che l’inferno
è sulla terra
e il paradiso sono quelle ali
che ti fanno volare
sopra le miserie

Dall’ultimo piano
il decimo piano
fece per toccare una nuvola
con un dito
e precipitò nel vuoto

Le chiamano morti bianche
come avvenissero senza sangue

Sono morti inopportune
che spesso avvengono
quando l’informazione
è già impegnata in altri eventi

Sono cadaveri con vite banali
sono numeri decimali
che non incidono sul bilancio

Sono cani che hanno abbaiato
nel qualunquismo per mestiere
sono un nome nell’anagrafe
che si scrive e si cancella
come un’impronta nel deserto
in pieno vento

Sono i ricordi sbiaditi
del giorno dopo
-----------------------------
Da:Parole fredde
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

DAL GIARDINO

Messaggio  michael§anthers il 11/06/10, 05:17 am

Saltella sul ramo un pettirosso
con coda a molla
dirige canti circostanti
interrotti da rombi bulli

Sopraggiunge un merlo
e dal becco si contorce un verme,
più in là carnei triangoli
sbocciano da pugno ceppeo
tremuli in mira a fogliame cielo
attendono scelta a giro
di saggia madre,perpetuo dono

Come ricciolo ribelle d’angelo
tagliato a sfizio da Supremo Padre
e rimesso in vita a divertire
intrigare a terra,uno scricciolo
ballerino in gioco a sipari foglie
e di tanto in tanto pizzico di violino
il canto a burla d’orecchi tesi
a carpire mai precisa deliziosa fonte
ma l’anima mia finalmente ristora.
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

L'ASINO E IL LEONE

Messaggio  michael§anthers il 12/06/10, 05:17 am

Un asino e un leone accantonarono classe sociale
per percorrere impervia discesa senza farsi male,
con patto di ferro convenirono aiutarsi a vicenda
evitando così entrambi al caso pagare dura ammenda

A turno ognuno in avanti ad aver zampe salde a guidare
e l’altro indietro aggrappato alla coda a frenare
tal strategia si rivelò subito grande ingegno
senza pagare al dirupo affamato d’intrusi alcun pegno

Come spesso succede quando tutto sembra andar bene
si allenta in presunzione allerta di sangue alle vene
e la sicura guida del Re della foresta subì gran sbando
alchè l’asino pensò d’osare strategia tenuta al rimando

Fulmineò inchiodò grosso pene nell’ano al leone
e questi sorpreso chiese esaudiente a tal gesto spiegazione,
non si scompose il somaro disse ho posto ausilio,freno a mano
l’ho visto spesso fare a buon fine al genere umano

-Oh! porco d’un cane,son Re di foresta,
insopportabile dolore in azione funesta
intollerabile è tradimento e umiliazione
seppur capisco gran pericolo di situazione

-Morale:mai fidarsi di soavi apparenti innocui discorsi
solito dei traditori nei modi convincenti di porsi
bisogna controllare nessuno sia alitare alle spalle
onde evitare di vedersi raddoppiate increduli le falle
---------------------------------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

NOTTE ESTIVA

Messaggio  michael§anthers il 18/06/10, 03:19 am

Notte d’estate come tante,la mia
anni appesi al lampadario
sotto il portico
osservatorio auspicante
a piogge purificatrici

Profumo di cero Indiano
allucinogeno a zanzare profughe
rifornite di sangue stanco

Voci strozzate d’esseri indefiniti
srotolate al domani incerto
tra alberi assopiti che puzzano di tavole
mendici a brezze a ravvivarli

Lessa sogni a fronte corrugata
la calura e sprona mani incerte
ad argininare argenteo olio di nostalgie

Da qualche rudere canta un civetta
media tra il regno del non senso
e quello d’intrusi a cottimo
che masticano rinvii vidimati

Cade una stella sovraccarica
di speranze impacchettate,
gli occhi tentano d’afferrarla
e schiacciati cadono nel sonno
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

QUADRO

Messaggio  michael§anthers il 21/06/10, 07:35 am

Ciglia,ali di farfalla estasiata al primo sole
Occhi, spigoli di diamanti sotto mille luci
Naso, accento furbizia su stupore ingenuo
Labbra,bocciolo solleticato da libellula
Pelle, riflessi di luna su lago quiete
Mimica,vibrazioni di ribelle piuma al vento
Movenze,sciabordio di mare estivo
Voce,note d’usignolo felice a richiamo di prole
Capelli,fili di segrete bramosie impazzite
Vestito,mosaico di primavera selvaggia

Quadro di donna appeso nelle gole di mercanti,
Io commisi l’errore d’inchiodarlo nell’anima
che rubò la figura,unificò le stagioni al cuore
e fu sempre gelido inverno nell'unica pagina
marmorea di calendario agli anni
-------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ODIO SANTO

Messaggio  michael§anthers il 21/06/10, 07:39 am

Strani angeli
grossi lisci e spennati
ruttano nel cielo
lanciano scuri confetti
a sposare cadaveri

Donne
col nero anticipato
costrette
adepte di morte
in fuga
al traguardo steso
ad attendere
preparate
fendenti
dello strazio

Bimbi
lettere di sangue
essiccato
con fili di diamanti
sotto gli occhi
per un cartello esposto
agli orbi
.....innocenti.....

Imbalsamatori storici
ruotano volti
nella sabbia rovente
non distinguono più
agnelli e iene

Su scogli di carne
piccioni cercano
grano sprofondato
---------------------
Da:Vite Tremule
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SALICE PIANGENTE

Messaggio  michael§anthers il 21/06/10, 07:41 am

Al parco degli innamorati
penduli rami,sottili lunghi
a braccia sconcertate
licenziate da implori
assoldate ombra variegata
trafitta da sole ripudiato
da sadico tramonto
e coi raggi placa d’oro
a intervalli casuali
denti a sorrisi
di fidanzati dispari,
si fanno promesse
che alla realtà paiono
già bruciate
-Piange il salice
candori in progresso macina
-Troppe volte ha visto
metamorfosi da baci a passeggini
morire da avvocati scaltri
e quanti anelli fusi in armi,
collane in cappi,guinzagli,
fiabe diventare matematica
crocefissi calvari al cuore
----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PRIMA COMUNIONE

Messaggio  michael§anthers il 21/06/10, 07:43 am

Il prete ha fretta di incassare la parcella
e raccomanda le piccole anime con segni
a metà strada tra artificio e congedo

Al ristorante c'è un menù fatto di pesci
e altri animali morti
più o meno tagliati a pezzi
che devono ben figurare nel lieto dell'evento

C'è un vecchio cameriere
con i sogni consumati a rate
nato come servitore di brodaglie
e promosso a misurare le pance gonfie
degli invitati

I bimbi ricorderanno solo i giochi un pò feroci
avallati da genitori distratti
a iscriversi nell'albo dei meriti delle vanità
a prezzo alto

Poi mia madre tornò a casa
e si guardò allo specchio
soddisfatta per aver riportato pochi danni
dopo il parto e esser piacente ancora
per i giochi dell'amore
-------------------------------------------------
dal volume: Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

57 EURO

Messaggio  michael§anthers il 21/06/10, 07:47 am

Telefonai al direttore del night
gli dissi ho merce nuova
è bionda e non le manca nessun dente
ha il cuore giusto
negli occhi ha il mondo visto di passaggio
e l'anima non le si è mai fermata
renderà prestigio al tuo nome da mercante

La vendetti per cinquantasette euro
e una stretta di mano

Disse ti mando Caronte
ed ebbi appena il tempo
di ultimare uno sbadiglio
e l'uomo che a occhio e croce
conosceva i giri del destino
andò incontro alla donna

Mi disse non pentirti
il prezzo è buono
non toccarti la coscienza
le puttane sanno fare
solo questo mestiere
a ogni albero il suo frutto
una quercia non può portar ciliegie

Mi sentii sollevato
voltai gli occhi al cielo e sussurrai
oh! nebbia di Dio
mischia bene le carte
per un altra partita

Il fruscìo dei soldi
chiuse la storia
------------------------------------------------
Da:Parole Fredde
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

UNO STRANO PASSANTE

Messaggio  michael§anthers il 24/06/10, 03:48 am

Lo lasciarono solo
a guardare il girarrosto dei polli
sul viale delle ombre a riposo
tra la nausea dei cani al guinzaglio
con una digestione a metà

La donna con la gonna corta agli eccessi
diisse posso guardare senza esser fraintesa
è un uomo con desideri diversi
impegnato a raccontare bugie allo stomaco

Gli odori di quegli animali sospesi
nel vortice del calore
che donava grasso alle fiamme
mise fretta ai passanti

È strano come i poveri
hanno l'orizzonte a due passi
con cielo e terra incollati
e sognano la verità
separata da un vetro
e una moneta suonante
disse l'umanista Ciliperti

Replicò lo storico Cimarà
i politici gli hanno stirato il destino
e nel farlo si sono appropriati del sangue
manca la benzina per giungere al traguardo
dei doni promessi

Il vento non tira mai di spalle
per quelli che indietro rimangono
e mischia polvere e fame per gli occhi e la gola
aggiunse uno strano passante
senza nome con un identità
coperta da un cappello a falde larghe

Quel passante ero io
e ora che ho scritto la storia posso aggiungere
che chi ha fame non può limitarsi
solo a guardare
e prima o poi qualche cosa nel peggio farà
-----------------------------------------------------
Da:Parole fredde
www. santhers. com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ATMOSFERE PERSE

Messaggio  michael§anthers il 27/06/10, 05:35 am

Nella pignatta
al bollito di maiale
la vecchia aggiunse delle rape

Piccole bolle
come da bocca di naufrago
che lotta per rimanere in vita
uscivano ai lati del coperchio
che di tanto in tanto si sollevava
come crosta di terra
spinta da un animale alla scadenza
di letargo

Ai bordi
simile a bava di lumaca sazia
una piccola schiuma
si allungava e si ritirava
intenta a voler disegnare in premura
una geografia soddisfacente
e lontana da ogni guerra

Tenuto alla distanza giusta
il fuoco a imitar un atleta che chiude
la carriera partecipava al gioco
con distacco e di tanto in tanto
una fiammella confermava la presenza
del calore più intento ad allearsi
all'atmosfera serena e non alla cottura

Vorticava nel silenzio la melodia di una fanciulla
e nell'aria le delizie del suo cuore
accarezzavano le orecchie del gatto
che si trovava a metà tra il paradiso dei profumi
e il nettare dell'anima che si scioglieva in voce

Soave dormiva il bimbo nella culla
con la bocca aggiustava le mascelle rosa
rapite dai sogni dietro le scie di un seno

Da cornice che racchiude occhi di pace
le finestre facevano vedere i coriandoli di neve
che lenta scendeva a volersi scusare
dei passi nel disagio di forme di vite
attanagliate dalla fame
incantate dalla pace
assorbite dal silenzio
------------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SALDI DI FINE STAGIONE

Messaggio  michael§anthers il 07/07/10, 03:03 am

Il tempo lento e veloce
sempre nelle sistuazioni che non serve

L'estate è finita

Si aggirano gli ultimi turisti
come insetti sfuggiti a un pesticida

Al ristorante
sono tutti stanchi e un po' nervosi
un cameriere chiede a dei signori
cosa prendono da bere e questi
siamo venuti qui per mangiare

Fuori dal locale legato a un tavolino
non accettato dai commensali
un cane che ha perduto la memoria
non si ricorda di abbaiare
e cerca di scavare il pavimento

Vengo distratto dalla televisione
parla di un uomo che passava
con la macchina davanti a una chiesa
e nel farsi il segno della croce
ha investito un bambino

Poi..
entra una donna brutta
con due bellissime figlie
e mi viene da pensare
che anche dal peggio si creano cose buone
e che non sempre ciò che promette bene
va per il meglio

In questi saldi di fine stagione
strizza il mio cuore una nonna
che mangia quasi niente
e considera suo nipote
come ultimo appiglio alla vita
che la sta per lasciare
----------------------------------------
Da:Pensieri Che Non Dormono Mai
www. santhers. com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

POSTI DI LAVORO

Messaggio  michael§anthers il 08/07/10, 04:49 am

Posti di lavoro
di grande sofferenza
non per fatiche estreme
ma solo per l’ignavia
di certi capi che andrebbero
almeno per gioco di parole
decapitati

Bastardi di brutta luce al parto
in aureola di costante cupidigia
e unico intento,cecchini a sorrisi
carcerieri a ogni gioia

Che l’inferno li accolga
a gran fanfare su tappeto
di carboni ardenti
per un brindisi all’infinito
di lava in gola
-----------------------------
Da:DestinI E Presagi
www.santhers.com
avatar
michael§anthers

Messaggi : 906
Data d'iscrizione : 07.06.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: .........AMARCORD

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 37 1, 2, 3 ... 19 ... 37  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum